Vuoi prestazioni sempre al massimo dalla tua aspirapolvere?

L’aspirapolvere è diventato un elettrodomestico indispensabile.

Aspirapolveri tradizionali, con o senza filo, con o senza sacco, robot, aspirabriciole, bidoni, li utilizziamo per raccogliere sostanze di varia natura, dalla polvere ai residui ai liquidi (ove previsto).

Di seguito pochi e semplici consigli per prendersi cura del nostro apparecchio:

– in mancanza degli accessori adeguati, evitare di passare l’aspirapolvere sui liquidi. L’umidità potrebbe danneggiare il sacchetto, il motore e le parti elettroniche.

– non passare l’aspirapolvere su ceneri calde, oggetti/residui caldi o incandescenti.

– è sconsigliabile aspirare grandi quantità di polveri fini (ad es. cemento, gesso, farina), in quanto rischiano di intasare sacchetti e filtri, con possibili conseguenze sul motore.

– non usare l’aspirapolvere senza l’apposito sacchetto. Le polveri potrebbero fuoriuscire danneggiando il motore.

– è raccomandabile di sostituire periodicamente il sacchetto (ove previsto) ed i filtri (verificare sulle istruzioni del proprio aspirapolvere). Nel sacchetto i batteri proliferano!

Ma quali sacchetti scegliere?

Ogni aspirapolvere con sacchetto ha i suoi, ma i più diffusi sono quelli di carta e quelli in uno speciale non-tessuto chiamato MICROPOR®.

I vantaggi dei sacchetti in Micropor sono molteplici:

  • si riempiono completamente

  • non riducono la potenza di aspirazione

  • hanno 5 differenti strati filtranti

  • consentono un’accurata azione pulente e filtrante

  • trattengono anche le micropolveri e consentono che l’aria in uscita sia pulita

Occorre consultare il libretto delle istruzioni per essere certi di quali sacchetti è possibile utilizzare sulla nostra aspirapolvere.

Invece, se hai un’aspirapolvere senza sacco, il contenitore raccogli polvere dovrà essere svuotato e pulito regolarmente. Esistono prodotti che consentono di sanificare il vano porta polvere, per garantire una maggiore sicurezza ed igiene.

E per il filtro?

La scelta del filtro è importante al fine di garantire che l’ aspirapolvere abbia buone prestazioni in fase di aspirazione e di filtraggio delle particelle aspirate.
Ne esistono di numerose tipologie: in carta, spugnosi, Hepa, micro filtro, ecc.

I filtri che rientrano nella famiglia degli HEPA (High Efficiency Particulate Air filter) sono composti da multistrati di microfibre separate da setti in alluminio e trattengono allergeni e particelle, quali acari, pollini, muffe, virus e germi. L’aria viene filtrata in modo tale da evitare di introdurre nuovamente nell’ambiente le particelle che li contengono.

Si consiglia di controllare, pulire e sostituitire costantemente i filtri per avere sempre la massima resa.

Si suggerisce la sostituzione del filtro ogni 5 sacchetti e, comunque, almeno ogni 6 mesi.

Oltre ai filtri, esistono in commercio anche sacchetti che utilizzano la tecnologia Hepa.

Se hai un robot aspirapolvere ricordarti che anche i sensori devono essere puliti. Sarà sufficiente passarli con un panno inumidito con alcol. Inoltre, spazzole e ruote devono essere manutenute regolamente, per evitare danni potenziali al motore o che si blocchino le ruote.

Infine, per una maggiore durata della batteria segui le istruzioni che sono riportate sul libretto.

Se ti occorrono sacchetti, filtri, accessori o ricambi per la tua aspirapolvere o il tuo elettrodemestico (anche per i condizionatori) consulta il nostro sito.

#iorestoacasa #aspirapolvere #robot #sacchetti #manutenzione #acquistoonline #serviziodiconsegna #cipensiamonoi #elettorservicepavia

salotto

Clicca per condividere
Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone